Off Road Rieti - Rascino - Lago del Salto

Quando l'amico che sa andare in moto ti dice... "Ma nooo.... è un giro scorrevole, c'è solo uno strappetto da fare e poi è tutto facile..." vuol dire che manco lui sa dove cazzo sta andando. Tutti fiduciosi, un bel gruppo di 10 moto, appuntamento verso roma nord e poi si parte. Siamo in tanti, noto però che di maxi enduro ce ne sono solo 3, l'amico che c'ha il manico che ha pensato la traccia, un'africa e io... il resto tutte moto entro i 130 chili. Bel presupposto per capire chi è che se la vedrà difficile.

Come al solito qualche disorganizzato cronico con la benzina con il serbatoio sempre vuoto, ma si va avanti fino ad arrivare all'inizio del giro. Effettivamente l'inizio è stato facile, fin troppo, speravo di poter testare di più il GS... non sapevo, o meglio, nessuno sapeva cosa ci aspettava, manco l'amico bravo che guida il gruppo. Praticamente ad un certo punto era chiara solo la meta, la strada tutta da inventare e cercare. Situazioni di questo genere sono le migliori per testare la tenuta di testa all'imprevisto e alla paura di 200 e passa chili di moto da gestire in maniera completamente improvvisata. Le difficoltà non hanno tardato troppo ad arrivare, ci siano infilati su bei tratti impegnati per un maxi enduro su gomme mezze stradale e mezze da off.

        

Era da tempo che volevo testare il GS su tracce più impegnate come ai bei tempi del Tènèrè, e la situaziione è stata perfetta per capire se con questa moto riuscivo a dialogare e a comprendersi... Direi che ho trovato tutte le risposte che cercavo. Il GS si infila senza problemi nell'off più complesso e sopporta bene anche un certo maltrattamento. Qui sotto qualche altra foto e il video del giro.

        

 

 


Stampa   Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna