Pacco batterie GPS HP6915

Contrariamente a quanto pensavo, l' HP 6915 con il software GPS giusto, ha mostrato prestazioni spettacolari e funzionalità sterminate. Unico serio problema è la durata delle batterie che arriva appena ad un paio d'ore. Mi sono ingegnato su come portare una buona riserva di energia per tenerlo acceso almeno 5 ore.

Il primo test l'ho fatto usando una batteria al piombo da 12v da 4h che garantisce una durata di un giorno intero, ma il prezzo da pagare è il peso. Tutto l'accrocco finale con la batteria al piombo costringe a portarsi dietro quasi 2kg di peso in più. Mi sono rimesso allora alla ricerca di qualcosa di meglio, ed ho scoperto una cosa interessante!

In principio ho cominciato con una batteria da 12v perchè il palmare ha un normale cavo di ricarica da auto che lavora a 12v, e quindi ho dato per scontato che per farlo funzionare servissero per forza i 12v. Rovistando in casa poi ho trovato un comodo pacco batterie che già usavo per la telecamera, sono 6 stilo da 2800mha, un buon amperaggio ma il vaoltaggio è decisamente basso, solo 8,5v a piena carica. Il bello però è che a differenza della batteria al piombo, queste 6 stilo pesano solo pochi grammi.

Riflettendo bene ho pensato che il palmare si ricarica anche via USB che fornisce solamente 5v e 500mha. Allora ho fatto un test e ho scoperto che il caricabatteria da auto (che gestisce la corrente da 12v in ingresso), riesce comunque a lavorare fino alla soglia dei 6,8v / 7v!!! quindi il pacco batterie da 6 stilo che a piena carica arriva a 8.5v, è sufficiente a tenere vivo e in carica il palmare per un bel pò di tempo.

Ho fatto un test stress per le 6 stilo attaccandogli il palmare completamente scarico, non si accendeva nemmeno. Dopo pochi secondi che è stato attaccato alle stilo si è acceso e messo in carica. Dopo circa 3 ore e mezza era a piena carica e ancora tenuto vivo dal pacco batteria per altre 2 ore (sarebbe durato ancora, ma ho interrotto il test). Alla fine il tutto non arriva a pesare oltre 1,3kg sulla bici, e non più 2kg e qualcosa come con la batteria al piombo.

Qui sotto i dettagli e tutto il materiale necessario:

6 stilo con amperaggio più alto possibile, un contenitore per 6 stilo con attacco tipico delle batterie da 9v, un caricabatterie dedicato e una presa 12v per auto. Avendo il pacco batterie con l'attacco tipico delle batterie da 9v, ho potuto predisporre i cavi di tutti gli accessori che ci si vanno a collegare con un attacco rapido e sempre uguale tra loro.

 

Alla fine di tutto il lavoro, questo qui sotto è il risultato di come poi si connettono tra loro i vari componenti.

 

Qui sotto il tutto connesso anche al palmare, e poi inserito tutto nel contenitore da legare alla bici.

 

Ed in fine, qui sotto in uno dei tanti momento in cui mi trovavo in giro a testare l'accrocco. Una volta montato tutto sulla bici, non c'è ingombro, non è scomodo, e se non c'è il sole a picco sul palmare c'è ache una buona visibilità. Incredibilmente sotto la fitta vegetazione anche il segnale GPS è stabile e il display di ampie dimensioni aiuta molto la lettura in corsa senza prendere la mira su indicatori microscopici.


Stampa   Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna