Paramotore GIVI 2014 VS 2012

 

Il mio amico "cerotto", ha finalmente ritirato il suo paramotore GIVI modello 2013 (anche per lui circa 40 giorni di attesa per averlo), che ha un nuovo profilo rispetto alla prima serie che motno io sulla mia moto. La prima differenza che salta all'occhio è che l'intero paramotore è composto in sole due parti. La prima serie era fatta da 4 parti imbullonate tra loro. Nelle foto qui sotto a sinistra si vedono le quattro parti della prima serie del paramotore, nella foto di destra la parte sinistra della nuova versione (blocco unico dal cupolino alla base del motore) sovrapposta alla vecchia montata sulla mia moto.

  

clicca sull'immagine per ingrandire

I punti di fissaggio del nuovo modello non differiscono dal precedente, in alto si fissa sull'imbullonatura del cupolino, sotto la sella sul tubolare del telaio, e in basso ad uno dei supporti motore. Purtroppo ci siamo subito resi conto che questo Givi non è compatibile con il paramotore originale del Tènèrè, o meglio con la parte tubolare di questo. Dalle foto qui sotto si vede che l'attacco del Givi usa lo stesso spazio occupato dal tubolare del paracoppa, quindi siamo stati costretti a eliminare il tubolare del paracoppa per adesso, poi si vedrà....

  

  

clicca sull'immagine per ingrandire

Nelle foto qui sotto, si vede come togliendo il tubolare del paracoppa si riesca a far passare l'attacco per il Givi su uno dei supporti motore.

  

clicca sull'immagine per ingrandire

Fissata la parte in basso, abbiamo verificato la precisione degli altri punti di fissaggio, sul cupolino e sul telaio sotto la sella. Più o meno i fori combaciano, ma nella parte posteriore sotto la sella è servita una decisa spinta per portare nella posizione giusta l'asola sul telaio della moto.

    

  

clicca sull'immagine per ingrandire

Qui sotto un altro paio di foto in dettaglio di come si fissa la parte bassa, e di come sia diverso rispetto alla versione precedente quando sovrapposto al mio.

  

clicca sull'immagine per ingrandire

Finito il lavoro ho fatto una serie di foto per confrontare i due modelli. A prima vista sembrano molto simili ma in realtà ci sono un bel pò di differenze. A parer mio il nuovo modello ha un disegno migliore, a vederlo bene ha un profilo che ad immaginare la moto in una caduta, fa pensare che sia meno probabile che possa artigliare il terreno e richiare di trasferire lo stress della caduta sugli attacchi al telaio della moto, è un profilo che definirei più sfuggente, che asseconda la scivolata sul terreno, cosa che è stata molto criticata al primo modello.

    

  

  

clicca sull'immagine per ingrandire

 


Stampa   Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna