Alleggerire la leva frizione, per qualsiasi moto. Misurata al grammo!

Più o meno ad ogni tagliando, e in generale ogni 6 mesi circa, faccio un lavoretto sul cavo della frizione, che rende più facile la vita nel traffico intenso, o nell'off impestato dove si deve lavorare di frizione con un solo dito sulla leva. Mi è venuto in mente di verificare l'esatta differenza che c'è, prima, e dopo il trattamento, con una bilancia che misura al grammo con una certa precisone.

 

Questo lavoro è estremamente facile da fare, e vale per qualsiasi moto con frizione su cavo. Si deve solo sganciare il cavo sia dalla leva che da motore sotto, e siringare tra guaina e cavo interno. Aspettare il giorno dopo, e la differenza si sente tutta, e la misurazione mi da ragione, l'allegerimento è reale. Qui sotto il video di tutto il lavoro e verifica con la bilancia, buona visione:

 

 

Monto la dash cam sul GS

Dopo aver vissuto uno schianto frontale praticamente da fermo, per colpa dell'imbranato di turno, e vista la fatica per dover dimostrare che l'imbranato stava entrando contromano nella mia corsia, complice un'offerta lampo su amazon, ho deciso di montare una dash cam sulla moto. Potete trovare questo modello di dash cam al link qui sotto su amazon.

In qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei

VSYSTO Moto Dash Cam moto Doppia fotocamera 1080P 130 ° grandangolo impermeabile WiFi

 

Quello che mi ha fatto preferire questo tipo di cam, è che non ha monitor, che in moto la vedo difficile sia una cosa utile, non essendoci il monitor, le dimensioni sono estremamente compatte. Il montaggio non è troppo complesso, basta un positivo e negativo diretto dalla batteria, e un positivo sotto chiave per gestire accensione e spegnimento insieme alla moto.

 

Le dimensioni compatte facilitano anche il posizionamento sulla moto, forse c'è un pò da ragionare sul trovare spazio anche per il piccolo modulo di alimentazione separato. La lunghezza dei cavi garantisce la possibilità di montare tutte le parti senza il problema di dover prolungare i cavi.

 

La posizione della cam frontale che si vede qui sopra in foto, non è delle migliori, il bianco delle plastiche del becco creano una sovraesposizione dell'immagine di notte, e le riprese sono scadenti. Ho modificato quella posizione al di sopra del faro, e al situazione è decisamente migliorata. Qui sotto il video con il montaggio e alcuni esempi di ripresa. Purtroppo mi sono accorto troppo tardi che gli esempi di ripresa, sono in una risoluzione e qualità leggermente minore di come sono in realtà, erano file lavorati gia sul cellulare e non dal pc in originale... ma oramai avevo gia montato e caricato il video sul tubo. 

 

 

BMW F 800 GS - Cambio statore a 76.000 chilometri

Dopo aver provato a sostituire il regolatore di tensione, con la speranza di poter recuperare ancora qualche chilometro di percorrenza al mio statore originale, mi sono rassegnato a passare anche alla sostituzione dello statore. In giro su internet ne ho trovato uno, che a fiducia dovrebbe avere tra i 20 e i 30.000 chilometri, che sembra in buono stato, e da prova con il tester, risulta almeno con l'isolamento in regola.

In qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei

a questo link trovate la chiave dinamometrica su amazon

 

Nel video qui sotto, provo più volte l'isolamento del mio statore a confronto con questo sotitutivo, e la differenza è chiara, lo statore originale non ha più speranze, è in corto su tutte le fasi. Anche lo stato fisico non è dei migliori, al di la del colore scuro, gli elementi avvolti risultano quasi spellati sulla copertura, teoricamente dal calore non dissipato correttamente dal regolatore di tensione originale bmw.

 

Visto che si tratta di aprire il carter motore, e di lavorare su 3 bulloni e due viti che restano all'interno del motore, si deve avere la certezza di come queste vengono riposizionate con l'aiuto del manuale d'officina, e di una chiave dinamometrica con la giusta scala (a questo link trovate la chiave dinamometrica che ho usato nel video). Potrebbe anche non essere cosi indispensabile una dinamomtrica se si ha gia una certa manualità, io sono un pò maniaco e preferisco un lavoro preciso al nm. Qui sotto il video completo di tutto il lavoro.

 

 

BMW F 800 GS - Cambio Regolatore di tensione

E alla fine, alla soglia dei 76.000 km, anche la mia GS ha dato i primi segni di problemi allo statore. Per mia fortuna, monto il cruscotto aggiuntivo, con programmazione del monitoraggio del voltaggio della batteria, dove ho configurato che a motore acceso, al di sotto dei 13,5 volt, deve lampeggiare il primo led giallo... e cosi è stato!

 

Ho potuto catturare in tempo reale il momento esatto in cui il problema ha cominciato a manifestarsi. Nel giro di 10 giorni, per prima cosa lo strumento ha memorizzato un range di oscillazione più ampio del solito, dai 13,6v ai 14,4v. Successivamente, mentre ero nel traffico, ho beccato più volte il led giallo accendersi, e li ho capito che qualcosa stava cambiando. Ho fatto quindi delle verifiche, e sotto i 2000 giri il voltaggio si fermava a 13,5v, per poi scendere fino ai 12,7v, punto in cui chiaramente la moto inizia a scaricare la batteria per restare in moto. In movimento, passati i 2000 giri motore, riuaciva a tornare ai 14v di carica, ho tiratoavanti una decina di giorni in questo modo, giusto il tempo di rimediare regolatore e statore nuovo. Per il regolatore mi sono rivolto al sito sh775.it, dove ne ho trovato uno usato in buone condizioni, e per comodità ho preso anche il cavo pronto all'uso.

 

Provo quindi a cambiare prima il regolatore di tensione con il fantomatico SH775, nella speranza che magari qualcosa cambi per reggere ancora qualche chilometro, ma invece niente cambia... sotto i 2000 giri non si produce corrente. Qui sotto la sostituzione del regolatore di tensione, lavoro facile e senza troppe difficoltà.

 

BMW F 800 GS - 2013 - Ripristino Interruttore fari, 270 euro risparmiati

BMW non si smentisce mai, dopo avermi proposto una spesa di ben 1600 euro per risolvere un problema dell'abs della mia moto (risolto invece da solo con 135 euro), ad un mio amico, detto il cerotto, per un interruttore fari, gli hanno chiesto 270 euro di spesa. L'elevata spesa poi non coincide con altrettanta elevata qualità costruttiva, e sopratutto furbizia costruttiva. Dopo una lunga ricerca e vari tentativi, è riuscito a trovare la soluzione con un banale interruttorino da pochi centesimi.

 

Con tanta pazienza e attenzione, è riuscito a staccare l'interruttore originale, trovarne uno dell'altezza giusta, saldarlo di nuovo nella stessa posizione, e magincamente 270 euro sono rimasti in tasca. Ipotizzando anche che l'interruttore, non essendo originale a magari non impermeabile come l'originale, si dovesse guastare di nuovo, altro 50 centesimi e un oretta di lavoro si possono sempre ripetere. Qui sotto un breve video col cerotto che ci spiega la storia.