Cambio manopola frizione F 800GS

Anche per me, alla soglia dei 50.000km, le manopole manifestano una certa usura evidente, sopratutto quella sinistra della frizione. Mi sarei aspettato il contratrio, cioè che quella del gas subisse la maggior usura, probabilmente in fuoristrada invece, la mano sinistra è quella che lavora di più a far untenuta sul manubrio ben salda, il gas per ovvi motivi va tenuto più sotto controllo. Tempo fa avevo gia comprato le manopole nuove da montare, seguendo quello che gia altri per il web avevano fatto, il modello più adatto è quello che si vede qui sotto nella foto di destra.

       

Apparentemente, leggendo qua e la sul web, questa operazione mi era sembrata più tosto facile da fare, ma in reqaltà poi non proprio una passeggiata da fare. Concettualmente è banale da fare, ma ci sono alcune fasi del lavoro che richiedono una attenzione chirurgica per evitare di compromettere la resistenza del riscaldamento. Considerando poi che questa è la sola manopola sinistra, quella fissa dove si può lavorare con una certa libertà, con un problema in meno rispetto a quella del gas, cioè è fissa, l'altra del gas va manovrata con una attenzione in più al meccanismo di rotazione. Qui sotto le foto per iniziare, si smonta il paramano e si comincia a tagliare la manopola. Ho iniziato dall'esterno che sembrava più pratico da fare.

        

Tutto sommato la gomma della manopola cede molto facilmente sotto il taglierino partendo dall'esterno, molto più complicato quando ci si avvicina al blocchetto dei comandi. Li la plastica aumenta di spessore ed è un pò problematico tagliare, sopratutto perchè è la parte più critica, cioè dove arrivano i cavi elettrici del riscaldamento che non sono visibili, sono annegati nella gomma e si avanza alla cieca, proprio dove si è costretti ad usare più forza nel tagliare. A farmi compagnia c'era mia figlia, che aveva idee diverse dalle mie per tagliare e togliere la maniopola, con messaggo scritto su un bigliettino me lo ha fatto capire bene che secondo lei le cose si dovevano fare diversamente.... :-) foto in basso a destra.

        

        

Dopo vari tentativi e tagli millimetrici, finalmente gran parte della manopola viene via, lasciando però non pochi residui da rifinire. Come gia detto, la parte problematica è quella di trovare dove sono posizionati i cavi di alilmentazione della resistenza. Si trovano nella parte davanti della manopola, le foto qui sotto chiariscono il punto esatto dove li ho trovati, e anche una certa fortuna nel non averli tagliati. 

        

Una volta ripulito al meglio i residui di gomma, ho verificato che il riscaldamento funzionasse ancora, mettere la nuova manopola ed accorgersi poi che non funziona la resistenza sarebbe un pò masochistico, da ricominciare da capo e trovare il problema. Ho fatto il primo test di inserimento per capire quanto fosse difficoltoso far scorrere la nuova manopola. Entra facilmtnte all'inizio, ma poi l'aderenza si fa importante e si rischia di rimanere a metà strada non riuscendo più ne ad andare avanto ne a tornare dietro. Quindi, cosi come letto in giro per il web, ho messo su un pò di spirito che ha reso tutto fin troppo facile. La manopola è entrato fino in fondo al primo colpo senza troppa fatica, permettendo poi anche di sistemarla millimetricamente.

       

      

A lavoro finito, diciamo che non sono stato proprio soddisfatto, la nuova manopola non spiana bene perchè ho lasciato molta gomma sulle sporgenze che tengono in posizione la resistenza. Ho ritenuto più importante assicurarmi che queste non perdessero la loro resistenza e funzione meccanica eni confronti della resistenza non pensando che poi sarebbero stato molto evidenti. Non proprio bello da vedere fose ma in realtà sotto la mano e con i guanti non si percepisce alcun che. Qui sotto il video di tutto il lavoro fatto, magari si comprende meglio la facilità, o difficoltà del lavoro.

 

 


Stampa   Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna