Protezione carter frizione

Dopo aver fatto la modifica alla leva del cambio, la vicinanza della stessa al carter motore non mi lasciava troppo tranquillo, anche se prevista dello snodo per assecondare eventuali cadute. Bucare quel carter sarebbe un bel problema... pensa che ti ripensa, mi sono ispirato al mio vecchio Tènèrè che gia di serie, dal lato del freno dietro, prevedeva una placca di alluminio a protezione del carter motore.

        

Ho preso un cartoncino e ho cominciato a rifilare una forma che potesse accoppiarsi alla superficie ricurva del carter motore, cercando di il più possibile la zona dietro alla leva del cambio. La foto qui sopra a destra mostra la forma finale che ho ricavato dal cartoncino. Ho poi ricalcato quella forma su un foglio di alluminio da 1 millimetro di spessore, da sagomare poi intorno al carter (foto qui sotto)

        

Ritagliato il profilo, si passa alla parte che credevo più complicata, cioè sagomare l'alluminio sulla superficie irregolare del carter motore che non davo per scontato mi riuscisse. Con tanta pazienza e un piccolo martelletto, il lavoro non è poi troppo complicato. Prima ho dato una prima forma sul bancone, poi poggiando il pezzo al motore del GS, ho continuato a piccoli colpi la sagomatura della protezione. Non serve dare chissà che forza nelle martellate,  bastano veramente piccoli colpetti che l'alluminio cede piano piano e si sagoma facilmente.

      

      

Con una mezz'ora di lavoro sono giunto al pezzo finito e sagomato. L'alluminio che ho usato non aveva un bell'aspetto, ho avuto la tentazione di dargli su il colore nero, poi però pensavo anche al fatto che in poco tempo tra stivali ed eventuali sassaiole avrebbe presto mostrato segni ancor più brutti dell'aspetto attuale. Rovistano nel box ho trovato della carta vetrata a vari gradi, ho pensato quindi di dare una bella lucidata alla superficie ed ho raggiunto un buon livello di chiarezza e pulizia.

      

Altro momento difficile, è stato decidere come attaccare la protezione al carter. L'unica soluzione che ho trovato è quella di usare una colla potente bicomponente specifica per incollare materiali ferrosi. Per incollare il pezzo in realtà avrei dovuto anche sverniciare il carter per portare a vista il materiale di cui è fatto e far agire la colla su quella superficie... non ce l'ho fatta però... ho quindi incollato direttamente sulla vernice che eventualmente posso sempre risistemare in caso il pezzo si stacchi o qualsiasi altro eventuale problema.

      

      

Lavoro finito come mostrano le foto qui sopra, visivamente non è neanche troppo male da vedere, la colla ha fatto la sua presa e credo possa resistere a lungo considerando che è data come resistente anche ad alte temperature... si vedrà con il tempo ma di sicuro sono meno preoccupato di quella leva cosi vicina al carter.


Stampa   Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna