Leve freno frizione corte su GS 800

Altra modifica importante per preparare la moto al fuoristrada, è montare le leve freno e frizione corte, ancora meglio se quelle pieghevoli. Come per il Tènèrè, anche qui ho montato quelle corte rigide, perchè l'idea che durante la guida la leva possa muoversi sullo snodo durante l'uso non mi va giu. Trovate su amazon per circa 35 euro spedite a casa, mi è sembrata una spesa contenuta da rischiare, anche se magari poi per chissà quale problema o imperfezione non era possibile montarle. Il pacco arrivato si è presentato più che bene, la lavorazione impeccabile e ad una prima verifica sulle misure tutto sembrava combaciare pronto per essere montato rapidamente.

        

Ho cominciato dalla leva frizione, pensando che potesse essere quella più problematica per via del cavo, invece non c'è stato alcun problema e tutte le misure corrispondevano alla perfezione. Tolta la testa del cavo dalla leva originale, tolto il perno di fissaggio, è bastato togliere l'originale e infilare dentro la nuova senza trovare alcun problema. Prima di riposizionare il cavo, ho mandato giu nella guaina un pò di WD40 per migliorare la scorrevolezza, ingrassato i punti critici e tutto ha funzionato senza intoppi.

        

        

Pensavo quindi che anche per la leva freno non ci sarebbero stati problemi nel montarla, invece ho trovato la sorpresa. Praticamente, la leva originale ha un piccolo meccanismo che porta il perno che si va ad inserire nella pompa dell'olio (foto qui sotto al centro). Questo meccanismo deve essere smontato dalla leva originale e rimontato sulla nuova. 

        

Niente paura, almeno per adesso, smontare questo meccanismo non è complicato se si hanno gli strumenti giusti. Ho usato una bussola da 4 millimetri da usare come perno per spingere fuori la boccola in ottone. Questa cede facilmente dalla sua posizione senza forzare troppo.

        

Appena la boccola libera il meccanismo, c'è una piccola molla che fa saltare via tutto e si passano buoni 10 minuti a cercare i pezzi sparsi sul pavimento. La foto qui sotto a sinistra è la leva originale con la molletta e la boccola quasi estratta per intero. Nella foto qui sotto al centro la boccola e la molla montate sulla nuova leva... la foto a destra uno dei tanti tentativi di trovare il modo per rimettere la boccola nella sua posizione corretta sulla leva nuova.

        

Qui ho avuto qualche problema, non sono riuscito a trovare subito il modo migliore per spingere dentro la boccola e purtroppo l'ho in parte rovinata. Niente di irreparabile considerando l'interazione con il perno e il lavoro che va a svolgere, però è bene sapere che c'è da stare attenti nel rimetterla in posizione vista al sua fragilità.

        

    

Finito il lavoro, ho potuto verificare la differenza tra le leve originali e queste nuove, per la frizione c'è una certa differenza soddisfacente, per la leva freno invece sono un pò deluso, speravo in qualcosa di meglio. Ho però centrato in pieno quello che volevo ottenere lato frizione. Ho sempre pensato che la leva originale, usata con due sole dita, non tirasse al punto giusto il cavo, creando quella sensazione di un cambio ruvido, un pò ostico da usare, sopratutto nella ricerca del folle. Questa nuova leva permette di avere una corsa sul cavo più lunga quel tanto che basta da liberare il cambio da qualsiasi incertezza. La regolazione su 6 posizioni permette di trovare il compromesso perfetto, il WD40 passato nella guaina ha fatto il suo lavoro restituendo la sensazione di avere una frizione idraulica e non via cavo.

 


Stampa   Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna