KTM 990 Adventure in prova

Questa volta, grazie al concessionario Bi&Ti, ho potuto provare un'altra gran bella moto che da sempre mi incuriosiva, l’ Adventur 990 KTM. Si tratta di un bicilindrico 999cc con circa 106 cavalli, niente male considerando che la BMW per arrivare poco sopra i 105 cavalli scomoda un motore da 1200cc. Per capire bene il tipo di moto, a me viene spontaneo paragonarla a quella che dovrebbe essere una sua antagonista e di pari categoria che ho gia provato, il GS1200 appunto, almeno questo è quello che pensavo prima di provarla… diciamo che commercialmente penso che sia quella la sua posizione, nonostante le differenza di cilindrata, ma poi all’atto pratico secondo me se la batte molto anche con tutto il segmento del GS800.

clicca sull'immagine per ingrandire

 All’inizio, devo ammettere che ero un po’ intimorito dalla stazza della moto di ben 209Kg, e dal fatto che la giornata era diventata nuvolosa e si sentivano le prime gocce, asfalto umido, gomme non proprio adatte in pieno per l’asfalto. Vabè, farò un giro calmo senza esagerare… pensavo… ma poi una volta salito in moto, mi sono ritrovato sensazioni completamente diverse da quelle che pensavo, o che l’aspetto imponente della moto comunica. È come se la moto si rimpiccolisse, il peso non capisci più dove sia andato a finire… 209kg che davvero non si fanno sentire anche da fermi quasi.

  

clicca sull'immagine per ingrandire

Diversamente dallla GS800/1200 che gia ai primi metri in sella si fanno sentire con un peso, diciamo invadente, leggermente meno affabile che ti ricorda che comunque può farsi sentire scomodo, come se dicesse “occhio a quello che fai che ti fai male”, pensavo che questa KTM fosse della stessa pasta, forse anche peggio, ma invece è completamente l’opposto. Anche inclinandola su un lato da fermi, il peso si fa sentire molto in ritardo, cosa molto gradita che trasmette tranquillità, che magari ti perdona qualche errore di guida in off. Gia da questo si capisce che il 990 è marcatamente più sbilanciato verso il suo ambiente da fuoristrada, diversamente da tutte le GS che ho provato, che invece definirei più da asfalto, con buone possibilità in fuoristrada. Ottima anche la scelta KTM di rendere il serbatoio raccordato con la sella in maniera piana, priva di ostacoli o protuberanze che permette di spostardi con tutto il corpo in avanti, cosa che non è possibile sul GS1200, o anche l' 800 che hanno la parte davanti la sella che si sviluppa in alto e ostacola i movimenti in avanti del corpo...

  

clicca sull'immagine per ingrandire

Il 990, volendo, cosi come esce dal concessionario sa gia infilarsi in un buon fuori strada, è ben protetto e carenato nei posti giusti per saper sopportare qualche caduta, o passaggio impegnato. Le BMW GS, invece, cosi come esce dal concessionario, col cavolo che ci fai fuoristrada a cuor leggero, il motore è completamente esposto, non è pensata per saper cadere, si fanno veri danni… per questo do questa definizione sulle GS come moto native più orientare all’asfalto, mentre il 990 è gia ben equipaggiato per fare il suo sporco lavoro nella fanga. Ovvio che non si deve esagerare, è comunque da preparare anche il KTM per il vero fuori strada, ma è decisamente su un altro pianeta. In queste foto qui sotto vedete palesemente come il motore in basso è carenato e protetto nel KTM, mentre il GS800 è completamente esposto ai pericoli del fuoristrada.

  

clicca sull'immagine per ingrandire

Comunque, ai primi metri mi accorgo di alcune caratteristiche, non sempre tutte positive… la leva della frizione è dura, diciamo che in un uso tranquillo magari non è cosi significativamente dura, ma se la si usa perché si fa fuori strada, o si fa una guida un po’ impegnata, la mano si affatica. Con il tempo magari uno poi ci si abitua, ma la cosa c’è, e secondo me poteva essere decisamente migliorata, anche adesso, dopo qualche ora che l’ho provata smanettandola un bel po’, ho i muscoli dell’avambraccio un po’ indolenziti. Comunque una volta in movimento, tutti i timori rispetto alla stazza, i suoi 106 cavalli e i 209Kg, rapidamente spariscono. Mi accorgo che il peso è tutto in basso per agevolare il più possibile la guida, e per rendere meno invadente la moto nei trasferimenti di peso. Per vedere fino a che punto la moto sia docile, faccio la solita prova di rallentare fino a fermarmi cercando di fare la classica manovra trialistica di rimanere fermo sul poso a cercare l’equilibrio senza mettere i piedi per terra.

  

clicca sull'immagine per ingrandire

Memore del GS800, che in questa manovra è risultata un po’ scorbutica, questa 990 invece resta docile e si fa gestire tranquillamente e riesco a fermarmi sul posto senza troppi problemi… gioco con la frizione e motore per cercare l’equilibrio in piena tranquillità, e la moto è a suo agio. Ed è qui che sento che la frizione è un po’ duretta se non si è allenati. Fatto questo, passo a cercare di capire il motore. Vibra molto, e almeno a me non è che disturba poi tanto. Sale su di giri molto rapido, fa pensare a delle masse in movimento molto contenute a favorire inerzie che portano via pochissimi cavalli. In prima se si apre il gas arriva un vero e proprio calcio sui reni che spinge in avanti, altrettanto marcato è il freno motore. Per strada trovo un po’ di traffico che mi costringe a usare prima e seconda a bassa velocità, emi accorgo che il motore è esuberante che facilmente si può innestare il fastidioso comportamento da on off sotto il gas. Si riesce però a contenere la cosa usando marce alte, e la situazione si mitiga molto, ma è come mettere in gabbia il motore che farà sentire che non gradisce il trattamento. Riesco a trovare poi un po’ di strada libera e posso finalmente cercare di stuzzicare più affondo il motore. Vado via di prima, seconda e terza e mi trovo gia oltre il imiti consentiti sopra i 100km/h, con calci consecutivi ai reni ad ogni cambio marcia... esaltante!!!

  

clicca sull'immagine per ingrandire

la spinta del motore è rapida e piena, senza buchi, e i 209kg di peso vengono tirati via come non esistessero. Qui ho notato un'altra caratteristica del 990 rispetto ai GS. Su tutta la gamma GS, i motori hanno un buon allungo, e per arrivare al limitatore si deve insistere molto e andare a cercarlo, sul 990 invece mi sono ritrovato senza volerlo subito al limitatore. Spiazzato dalla cosa, ho cercato di capire come è mappato questo motore. Semplicemente ha le marce corte secondo me, quindi molto esuberanti nello scaricare a terra i cavalli. In prima a circa 50km/h entra il limitatore, in seconda verso i 95Km/h altro stop del limitatore, oltre non sono andato perché sarebbe stato da incivile… ma anche questa caratteristica delle marce corte, secondo me è segno dell’impostazione fuori stradistica del mezzo. In questa configurazione penso che la moto sia in grado di risalire fangaie e mulattirere senza richiedere continuamente l’uso del cambio a cercare la prima per trovare cavalli da scaricare a terra. La moto è equipaggiata di abs, che nella situazione della mia prova ha fatto una certa differenza nel tranquillizzarmi affidandomi all’elettronica sull’asfalto che via via andava a diventare umido e difficile da capire sempre. Freni che cominciano la frenata in maniera morbida, ma andando ad insistere a cercare potenza frenante, hanno potenza da vendere. Anche questa impostazione dei freni, che è molto diversa dalle GS che invece sono subito potenti a mordere l'asfalto, è molto più indicata per la guida in off road dove il bloccaggio delle ruote arriva in un attimo, quindi avere una parte iniziale della frenata progressiva e ben modulabile, aiuta quando l'abs è disinserito. Un abs poco invadente, ma che non mi ha permesso di eccedere in acrobazie in ingresso curva, costringendomi ad affidarmi solamente al freno motore per cercare l’intraversata. Inutile dire che non ho per niente insistito più di tanto viste le condizioni poco sicure della strada… peccato! penso però che la sua distribuzione dei pesi la renda sincera anche nelle derapate di velocità.

  

clicca sull'immagine per ingrandire

Mi sarebbe piaciuto poter disinserire l’abs e in traversare di freno a velocità più basse, ma non sono riuscito a trovare come eliminare l’abs. Nel complesso la moto è estremamente sincera e contenibile, il motore è esaltante, e per andar via su una ruota dai semafori basta usare il gas che lei va su con il muso rapidamente, ma anche in questa condizione non intimidisce più di tanto, è goduriosa da morire sentire come strattona di pura potenza. Ricorda un pò il carattere del motore del GS800, ma decisamente con un brio in più. Trasmette molto più delle GS quello che fa la ruota davanti, si riesce ad accorgersi se la ruota davanti è a contatto con l’asfalto, o se solo si è sollevata di qualche centimetro da terra sotto la spinta del motore. Portandola si sente che non vede l’ora di andare a fare fuoristrada, è agile nel traffico, ma ha un problema… l’angolo si sterzata è veramente troppo piccolo! Si arriva alla battuta di fondo sterzo in un attimo, un vero peccato! Avrebbe l’agilità di uno scooter se avesse qualche grado in più di sterzata.

  

clicca sull'immagine per ingrandire

Penso che anche in piega sia facile da gestire visto il suo baricentro basso, ma non ho potuto spingere in questa cosa visto l’asfalto sempre più umido e bagnato, e poi non è che io sia un gran piegatore da asfalto… per cercare di stressarla un pò anche lato sospensioni, ho centrato più volte quei tombini che sporofondano dell'asfalto di qualche centimetro a tutta velocità, e non ci si scompone assolutamente, digerisce tutto! Riportata la moto al concessionario, diversamente dai GS provati, questa l’ho veramente rimpianta! È molto più essenziale di un GS, non fa sfoggio di elettronica e gingilli vari, ma è molto più specializzata in quello che vuol fare, che per il mio punto di vista la mette al primo posto come possibile futura scelta… ma forse non è detto perchè come cosumi mi sa che non è per niente economica...

Per finire direi che anche per l'aspetto aereodinamico se la cava bene, non ho sentito particolare differenza tra la protezione dal vento che offre il silverWing e il 990, mentre invece il GS800 lascia la parte bassa e i piedi molto esposti al vento. Per me quindi un ulteriore punto a favore del KTM che in un uso giornaliero e in pieno inverno, permetterà di risentire meno del freddo.

Qui sotto linko un video che secondo me la dice lunga sulle qualità della moto, oltre al pilota veramente notevole...!!!


Stampa   Email

Commenti  

0 # girand 2015-01-08 11:13
Non c'é che dire, veramente notevole, grande!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
0 # paolo.f 2015-01-08 11:14
:-) :-) prima o poi ne avrò una mia.... spero....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna