Manopole Oxford sul Ténéré

Era da tempo che pensavo di montare le manopole riscaldate ma ho sempre rimandato al solo pensiero della mole di lavoro da fare per montarle. Corrotto da un mio amico, ho deciso di provare con le manopole Oxford. Un ottimo prodotto con un regolatore su 4 posizioni diverse con segnalazione di led a diversi colori per le diverse temperature, o situazioni rilevate. Durante il montaggio sul VStrom del mio amico, ci siamo accorti che la sua batteria non era in forma con voltaggio che non arrivava a 12V. Dopo qualche prova di accensione e riscaldamento, la centralina delle manopole ha rilevato l’anomalia e, ad ogni tentativo di riavviarle, il primo led blu che indica un carico del 30% di calore, si è messo a lampeggiare indicando una condizione anomala e di protezione per la batteria impedendo il riscaldamento. Molto molto positivo come inizio.

  

clicca sull'immagine per ingrandire

 Il lavoro comincia con lo stress di sfilare le vecchie manopole, che se si è fortunati in 5 minuti si fa ma se le manopole sono cementate con il manubrio, c’è da perderci un bel po’ di tempo, e salute mentale…. Comunque, aiutato con il trucco dell’aria compressa sparata tra manopola e manubrio, e circa venti minuti di lotta per l’acceleratore, e un paio di minuti per l’altra, alla fine sono riuscito a togliere le vecchie.

  

clicca sull'immagine per ingrandire

Infilare le nuove manopole è relativamente facile, un po’ più complicato trovare il giusto compromesso per la posizione corretta tra il passaggio del cavo, e tutti i relativi ingombri degli interruttori, leve freno o frizione, e sopratutto movimento dell’acceleratore che richiede che il cavo scorra liberamente senza incastrarsi. E' stato necessario poirifilare la gomma all'estremità del manubrio per rientrare nelle giuste misure.

  

  

clicca sull'immagine per ingrandire

La centralina delle manopole è in grado di rilevare se la tensione della batteria è troppo bassa, e interviene spegnendo il riscaldamento in caso di necessità o dimenticanza. Posso confermarlo perché, come detto precedentemente, è capitato di vederlo in diretta con la batteria del Vstrom a circa 11V. E’ preferibile però mettere questo accessorio sotto chiave per essere sicuri di non dimenticare accese le manopole, infatti non è difficile trovare nei vari forum chi si è ritrovato a piedi con la batteria non a terra ma non in grado di far ripartire la moto. In questo il Ténéré facilita la vita dato che nel cruscotto c’è la predisposizione per i 12V sotto chiave. Per una mia fissazione, evito di tagliare cavi o modificare l’originalità sia della moto, sia degli accessori che monto. Quindi ho preparato un pezzo di cavo da usare tra la predisposizione 12V della moto, e i cavi delle manopole.

  

Preparato questo cavo, ho prelevato l’alimentazione dalla predisposizione della moto e testato che il tutto funzionasse senza problemi.

  

clicca sull'immagine per ingrandire

Fatto questo, tutto il resto del lavoro è quello di sistemazione del cablaggio che non è cosi immediato da realizzare. C’è un bel malloppo di cavi da sistemare ed assicurarsi che non interferisca con il movimento del manubrio. Almeno un oretta di tempo e prove su prove per trovare il miglior compromesso.

  

  

  

clicca sull'immagine per ingrandire

Un mio amico, con una pazienza infinita, è riuscito a sistemare decisamente meglio di me tutto il cablaggio e la centralina. E' riuscito ad infilare il tutto dentro il fianchetto destro del cupolino.... ha solamnet dovuto allargare di qualche millimetro il foro quadrato nella parte bassa per permettere il passaggio di tutti i cavi. Pesno che farò anche io la stessa cosa più in la. Qui sotto un paio delle sue foto.

  

clicca sull'immagine per ingrandire

Le ho provate per un paio di giorni, e come immaginavo, la mano non è che si riscalda completamente, anzi, le due dita che rimangono fisse su frizione e freno rimangono sempre al freddo, ed anche la punta del pollice rimane esposta. Il resto della mano invece accumula calore in abbondanza. Accese al 100% della potenza, il tempo di fare un chilometro di strada è sufficiente gia a setire il calore che si spande sotto la mano. Nel giro di 5/8 minuti le manopole arrivano alla soglia dello scottare. Anche se in realtà la mano non si scalda per intero, la reale differenza si sente quando si arriva a destinazione e si tolgono i guanti, in poco tempo tutta la mano è a temperatura giusta che non sembra di essere stati al gelo sulla moto. Normalmente senza manopole riscaldate, la mano si infreddolisce fin nelle ossa, e per riprendere calore una volta tolti i guanti, ci vuole un pò di tempo e sofferenza. Direi che unite a dei paramani, garantiscono una bella differenza tra averle e non averle, anche se parte della mano rimane comunque esposta al freddo.

 

Aggiornamento 18/9/2013:

Purtroppo le manopole gia danno segni di malfunzionamenti... anzi, diciamo che sono completamente KO! la regolazione del calore non va più oltre la prima posizione, e in quella posizione scalda solo la manopola sinistra. Una rapida e semplice verifica dimostra che la resistenza interna della manopola destra è interrotta, dalle foto qui sotto si può vedere che la misurazione al tester da valori differenti per le due manopole, 0,006 per quella funzionante, e 0 per l'altra interrotta.

  

clicca sull'immagine per ingrandire

Al momento sono in trattativa con il venditore per avvalermi della garanzia.... ma non è che si mettono bene le cose.... vedremo in futuro e non mancheranno nomi e cognomi, e sopratutto, se necessario, un copia incolla delle mail senza tagliare o modificare una sola parola....

Aggiornamento 7/11/2013:

Finalmente l'odissea della manopole è finita... ma non senza soffrire un pò. C'è voluta la pazienza di un mese e mezzo circa per arrivare ad una conclusione positiva. In un primo momento l'importatore Bergamaschi si un pò interessato al problema, non più di tanto però, ha semplicemente girato la questione al mio rivenditore Macchiamoto, che poi avrebbe a sua volta dovuto gestire la cosa. Adesso io non posso sapere i dettagli di quello che è successo, di fatto io ho spedito le manopole al mio rivenditore, che a sua volta è rimasto in attesa di risposta dall'importatore che avrebbe dovuto applicare realmente la garanzia del prodotto. Dopo più di un mese senza alcuna notizia, ho sollecitato la questione al mio rivenditore. Anche lui non aveva ancora ricevuto notizie in merito. Dopo uuno scambio di opinioni via mail, devo dire che il comportamento del mio rivenditore è stato molto lodevole! si è fatto carico in prima persona della questione, e il giorno dopo, alle 11 di mattina, un corriere mi ha consegnato un nuovo kit di manopole oxford.... che dire se non che sono pienamente soddisfatto! monterò anche questo set di manopole e voglio vedere se campa almeno un paio d'anni senza problemi...

Aggiornamento 7/12/2013:

Nel montare questo nuovo set di manopole, questa volta ho deciso di non rifilare la manopola sinistra. Questo perchè aiuta a serrare la manopola e ad evitare che giri sul manubrio, senza dover usare colla o altre invenzioni per tenerla fissa in posizione. Dalla foto qui sotto a sinistra si vede il rigonfiamento proprio perchè viene pressata verso l'interno dal paramani.

 

clicca sull'immagine per ingrandire

Aggiornamento 26/10/2017:

Dopo 4 anni di onorato funzionamento, c'è stato un piccolo imprevisto e sono rimasto con le mani al freddo. A questo link il dettaglio del problema e la soluzione.


Stampa   Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna