Confronto BMW GS650 G - Sertao - Tènèrè 660

Al momento (Marzo 2012) non è possibile provare la nuova GS 650 G Sertào dato che è in vendita solo dal 3 marzo 2012 ma se sarò fortunato, tra aprile e maggio, dovrei riuscire a farci un giro per avere le idee un pò più chiare sul carattere che ha. E' probabile che una di queste due sarà la mia prossima moto, quindi mi sono messo a fare un confronto tra Sertào, Tènèrè e la prima Gs 650 g uscita sul mercato (che ha tendenze più stradistiche che da enduro). Purtroppo nel segmento 650 monocilindrico solo questi due modelli si contendono realmente spiccate doti enduristiche che non disprezzano lo stradale, tutte le altre sono molto più stradali con accenni, più che altro estetici, all' enduro vero. Forse non tutti condividono questa idea ma secondo me queste due moto offrono la maggiore estensione di utilizzo su strada e su fuoristrada,</strong> offrendo caratteristiche specifiche e avanzate in ognuna delle due direzioni... e in questo la bmw offre qualcosa in più rispetto al tènèrè che nella versione europea perde l' abs, scelta davvero incomprensibile!

 

clicca sull'immagine per ingrandire

 MOTORE

Partendo dal motore, le differenze in termini di cilindrata e cavalli sono praticamente nulle, 660 il Tènèrè e 652 il GS. I cavalli sono gli stessi per tutte e due: 48. L' unica diversità è come scaricano questi cavalli: la Tènèrè a 6000 giri li ha tutti disponibili mentre il GS poco più su (a 6500). Questo fa pensare che Yamaha abbia un motore un pelino più sveglio anche se poi la BMW compensa con la coppia massima disponibile (che è appena superiore e rilasciata prima con 60Nm a 5000 giri rispetto ai 58 a 5500 del Tènèrè).

BMW GS 650 G                                                      Yamaha Ténéré 660

 

clicca sull'immagine per ingrandire

Posso immaginare che i due motori consumino anche allo stesso modo, il GS è dichiarato per una media di 25Km/l o addirittura 30Km/l (con molta attenzione alla guida). Con Yamaha so per certo che, anche in off, si fanno 300km senza troppi problemi grazie ai 23 litri che porta (quindi va dai 18 ai 25km/l). Difficile dare numeri certi non avendole mai provate svuotando per intero un serbatoio, sono concetti basati più su quello che mi è stato riferito da chi usa questi mezzi tutti i giorni. La differenza marcata tra le due è la dimesione del serbatoio che sul GS arriva appena a 14 litri (4 di riserva) e a 23 litri sul Tènèrè, quindi una differenza totale di 9 litri. Faccio due conti rapidi sulle medie dei consumi (tenendo conto anche di quanto dichiarato qui sulla prova del Tènèrè che indica almeno 350km in fuoristrada, dai 15 ai 18km litro) ipotizzando un percorso semi impegnativo che le porta a fare i 18Km/l: sul Tènèrè ci si ritrova con 414km di strada disponibili contro appena 250km compresa riserva del GS. Bella differenza! Un punto a favore del Tènèrè anche se a vedere bene si paga tutto sul peso in più nella parte alta. Pari cavalli e cilindrata, quindi anche pari velocità di punta intorno ai 170Km/h.

BMW GS 650 G                                                      Yamaha Ténéré 660

 

clicca sull'immagine per ingrandire

TELAIO

Le differenze qui sono più marcate: per Yamaha a diamante in acciaio in un unico pezzo mentre per BMW a traliccio in profili d'acciaio con telaio posteriore avvitato. Qui come mi dico spesso non è che BMW sia proprio furba... Se fai una moto da enduro è matematico che questa finirà a terra, è piuttosto  logico pensare a quello che può rompersi ed essere facilmente sostituito in maniera economica. Yamaha sembra ci abbia pensato di più quando ha creato il telaio a mio modo di vedere le cose. Mentre sul Tènèrè le pedaline posteriori sono separate dal telaio (si possono smontare e sostituire) sul GS fanno parte del telaio posteriore. Non posso decidere di smontarle prima di fare off e se mai in una caduta le si piega di brutto ti tocca sostituire per intero il telaio posteriore della moto che è avvitato al resto... mah... Certo la cosa si può vedere anche all'inverso... se mai dovesse capitare si fare un bel botto con la moto che ti piega il telaio posteriore sul GS si sostituisce la parte mentre sul Tènèrè bisogna cambiare l'intero telaio. Penso sia più facile piegare le pedane del passeggero che non piegare per intero il telaio posteriore... la migliore cosa sarebbe stato avere tutte e due le caratteristiche insieme.

BMW GS 650 G                                                      Yamaha Ténéré 660

 

clicca sull'immagine per ingrandire

Lo scarico per tutte e due è doppio più per motivi estetici che realmente funzionali, una scelta che non condivido e che aggiunge soltanto peso oltre ad essere un elemento in più da rompere in eventuali cadute.

BMW GS 650 G                                                      Yamaha Ténéré 660

 

clicca sull'immagine per ingrandire

SOSPENSIONI

Sulle sospensioni il Tènèrè offre maggiori possibilità di setup rispetto al GS che invece punta su una maggiore escursione al posteriore. Sulla forcella l'escursione è di 210mm per tutte e due le moto ma il Tènèrè permette la regolazione sul precarico che non è poca cosa quando si deve cercare il giusto setup in base alle proprie capacità in off. Il GS è privo di qualsiasi impostazione sugli steli davanti. Sul posteriore il GS guadagna 10mm di escursione in più rispetto al Tènèrè che invece arriva solo a 200mm.

BMW GS 650 G                                                      Yamaha Ténéré 660

 

 

 

clicca sull'immagine per ingrandire

La versione Sertào, rispetto al primo GS650 G, offre 40mm in più di escursione: 210mm contro 170mm. La regolazione della sospensione posteriore del GS è molto facile e comoda tramite una manopla ben visibile, sul Tènèrè la regolazione è molto meno faciele dato che richiede l'utilizzo dell'apposita chiave per agire sulla corona nella parte alta della molla che aumenta il precarico. Il GS permentte di regolare la compressione in qualsiasi momento a mani nude senza nessuno strumento particolare, cosa non da poco direi. Conforntando la Sertào con il primo GS650 G si nota che l'ammortizzatore posteriore è completamente diverso per la presenza del serbatoio esterno dell' olio (foto qui sotto). La Sertào offre 70mm di escursione in più rispetto alla prima versione della GS 650 G. Entrambe hanno la regolazione sul precarico.

BMW GS 650 G Sertào                                                     BMW GS 650 G

 

clicca sull'immagine per ingrandire

FRENI

Passando ai freni il GS secondo me guadagna più di un punto ripetto al Tènèrè per via della disponibilità dell' ABS. Stranamente sul sito .com della Yamaha il Tènèrè è disponibile con ABS, mentre sul sito .it no! mah.... Yamaha monta un doppio disco anteriore da 298mm, mentre il GS un solo disco da 300mm che, quando provai il primo 650 G, mi sembra di ricordare offrisse comunque una discreta presa in frenata, non esaltante... Comunque andando a cercare la potenza frenante la si trova. Pensare al Tènèrè con doppio disco senza ABS è un vero peccato! Sarebbe perfetta e metterebbe in crisi la vendibilità del GS. Veramente incomprensibile... Al posteriore il GS monta un disco da 240 contro i 245 del Tènèrè.

PESI

Il Tènèrè in ordine di marcia (tutti i serbatoi pieni) è dato per 206Kg, mentre il GS 193Kg. 13Kg di differenza non sono pochi se valutati in fuoristrada ma c'è da considerare che Yamaha porta ben 9 litri in più di benzina.. il che probabilmente porta realmente la differenza di peso del ferro tra le due a circa 5kg. Fin qui il confronto è fatto solo sui numeri dichiarati e qualche indicazione che ho per esperienza diretta o raccontata da chi usa queste moto tutti i giorni. Soffermandomi di più all'osservazione di come sono costruite vedo altre differenze che valuto più o meno positive. Il Tènèrè sembra più pensata per la vita dura con protezioni in plastica facilmente sostituibili con l'eccezione del serbatoio dell'acqua del radiatore che si trova in basso e protetto solo da una paratia in plastica (foto in basso a destra). Secondo me in caso di caduta sfigata quella parte resta esposta più del dovuto.

Yamaha Ténéré 660

  

  

clicca sull'immagine per ingrandire

Anche il GS forse ha la sua pecca sul raffreddamento. Monta sul lato sinistro un lungo tubo che parte dalla pompa dell'acqua fino al radiatore in alto (foto qui sotto in alto a sinistra), non è poi così difficile in condizioni sfortunate ritrovarsi quel tubo esposto a rischi inutili... ricordo che con il ktm più di una volta mi sono ritrovato rami infilati a mò di lancia nei vari anfratti del motore, li tra tubo e motore c'è abbastanza spazio per farci incastrare qualsiasi cosa. Le plastiche poi sono meno pratiche per una eventuale sostituzione (non è visibile una sola vite di fissaggio) e nel complesso meno protettive. Anche a guardare la parte posteriore del GS si vede che è carenata, verniciata con tanto di adesivo sopra, il che la rende una parte estetica importante che in cadute o scivolate può facilmente portarene le conseguenze. Il Tènèrè al contrario non ha niente da rischiare in questo senso al posteriore, al massimo lo scarico. A complicare ulteriormente la situazione, in BMW hanno pensato bene a quel becco assurdo sul davanti che è stato anche allungato rispetto alla prima versione. 

BMW GS 650 G Sertào

 

 

La leva freno dietro è quasi indecente sia per il GS che per il Tènèrè, di una delicatezza estrema secondo me, non da possibilità di margine in caso di caduta, la si piega subito! (foto in basso a destra)

 

clicca sull'immagine per ingrandire

Valutando i due mezzi nel complesso sembra che il Tènèrè si sbilanci un pò più del GS verso lo sterrato, mentre il GS offre un pò di più nella vita di tutti i giorni essendo disponibile anche con ABS e manopole riscaldate. Un compromesso più cittadino rispetto a Yamaha da valutare nel caso la si usi realmente tutti i giorni su strada. Per finire questoè il link sul forum di Enduro-Roma dove il mitico Luca ha un Tènèrè ed ha scritto una bella recensione sul mezzo fin nei minimi dettagli riportando le sue esperienze vissute in sella a questo mezzo.


Stampa   Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna